il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Archivio per gesù

Andò vai?

Giovanni 6:68
Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna
.

Non serve andare a destra, a sinistra, provare con questo, poi con quello, dire, fare, strafare, e illudersi di qualcosa che solo una persona può dare. Puoi continuare ad andare dove vuoi ma se desideri “vivere davvero” la strada è una.

Tanti fanno promesse, molti le mantengono, alcune durano una stagione, altre uno scudetto, altre ancora molto di più, ma solo uno ha promesso parole di vita eterna. Non si tratta di Highlander ma di una persona che ha vissuto la solitudine, la tristezza e la sofferenza per dare a te gioia, serenità e vita in abbondanza.

Lasciarsi guidare?
Una tua scelta.

Se vuoi un consiglio e sapere come impostare il navigatore scrivimi: info@scegligesu.com

Annunci

La forza dell’amore

Ebrei 12:2
Tenendo gli occhi fissi su Gesu’, colui che crea la nostra fede e la rende perfetta, per la gioia che gli era posta davanti egli sopportò la croce, disprezzando l’infamia, e si è seduto alla destra del trono di Dio.

La vita… imprevedibile e a volte dura. Molto di lei lo decidiamo noi, con le nostre scelte e i nostri comportamenti. Gesu’… uno di noi, uno per noi. La sua scelta l’ha fatta; ma come ha fatto ad accettare di passare quel sacrificio?
Perché guardava a te e a me. Nel momento più brutto della sua vita il suo sguardo era mirato su di te e tu sei  stato la sua gioia. Se pensi che nella vita non hai fatto niente di buono o non ti senti considerato, sappi che c’è qualcuno che ha preferito morire pur di averti.

He is..

CHI è LUI PER TE?

V.V.V.

“Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.” Giovanni 14:6

Forse ti sei perso, capitando per caso in questo blog, magari non riesci a credere più in niente perchè non sai da che parte sta la verità e ti è persino balenato in mente di farla finita, con la vita, con i tuoi sogni, con la tua famiglia o con gli amici.

Bè allora ho quello che stai cercando! o meglio c’è qualcuno che è pronto a darti quello che cerchi, qualcuno che PUò METTERE TUTTO A POSTO!

Non sono io a dirti che Lui è la verità ma è Lui stesso a dirlo e vuole dimostrartelo.
Cosa devi fare?!
prova a cambiare binario e segui la Sua strada (1°V)
credi per un attimo che quello che ti sta dicendo può essere vero (2°V)
e immagina la tua vita piena di vita (non noiosa come alcuni credono) ma emozionante e vera 🙂 (3°V)

Dimenticavo 😛 quel qualcuno è Gesù!

per qualsiasi domanda scrivimi 8)

Dammi un segno!

Giovanni 20:29
“Non essere incredulo ma credente.. Perché mi hai visto, tu hai creduto; beati quelli che non hanno visto e hanno creduto”
Marco 5:36
Ma Gesù, udito quel che si diceva, disse al capo della sinagoga: «Non temere; soltanto continua ad aver fede!»

Non sai cosa fare, ti stai chiedendo se è meglio fare in un modo che in un altro, sei indeciso se scegliere Gesù, continuare a rimanere attaccato alla tua play, stappare un altra birra o andare a comprare l’ennesimo accendino perchè quello rosso non lo trovi più e non sai come accendere. 😐

Forse stai chiedendo a Dio un segno, magari.. un fulmine che scenda dal cielo.
Bè, se dovesse succedere credo che sia solo l’inizio di un temporale.

O forse stai chiedendo a Dio un segno che sia o 1 o x o 2 😉 ma c’è un modo molto più semplice per fare 13.

è Credere.
Se hai già conosciuto Gesù continua ad aver fiducia in Lui, se invece devi scegliere ancora per Lui, metti da parte il tuo orgoglio e il tuo scetticismo e rivolgiti col cuore a “questo Gesù di cui ti parlano”, altrimenti non ti resta che mettere in pausa la play e andare a comprare quell’accendino che, sai già, presto perderai. 🙂

TESTIMONIANZE# Attiduequattro

Tante storie, molte esperienze, diverse, simili, lontane ma con un unico punto in comune: Gesù 🙂
Ecco per voi Boy&Girls un’altra storia di chi ha preso una posizione!

Tutto comincia qualche giorno prima del mio matrimonio, il 20 giugno 2005. Avevo la gamba destra completamente ricoperta di sangue. Il piede anche. Ero caduto qualche giorno prima dallo scooter mentre andavo a comprare cinque chili di cozze per “farci” una bella ‘mpepata…
Quel giorno a casa di Davide venne Franco un evangelico-pentecostale. Cominciò subito a parlarmi di Gesù, senza tanti fronzoli e senza nessuna sovrastruttura umana. Era un piacevole dialogare su un suo amico, il Figlio di Dio.

Quell’incontro – ora lo posso affermare – è stato decisivo. Fu il primo regalo per il mio matrimonio. Il primo regalo che io ed Agata abbiamo ricevuto. In uno scatolino senza tante pretese, una Bibbia. Versione Luzzi con custodia in pelle nera e stampata su carta avorio. Che bello, wow!, una cosa da mettere nel ‘cassetto’ del nuovo armadio.
gaQuella Bibbia, però, non troppi mesi dopo ha cominciato ad urlare!
Sono nato in una famiglia cattolica (mera definizione), battezzato da piccolo da un prete che poi ha lasciato il “tonacato” (si può dire?) perchè aveva un figlio, in un piccolo comune dell’Isola d’Ischia: Serrara Fontana, poche anime arroccate sulle pendici del Monte Epomeo. Un’infanzia normale, con qualche lampo di genio e qualche spruzzo di vitalità mi ha fatto compagnia in un cammino comune a tanti, ma forse non proprio tanti.
Il gene dell’insularità e la longitudine nativa hanno certamente contribuito a farmi diventare quello che poi Gesù ha cambiato. Sì, hai letto proprio bene, quello che Gesù ha cambiato.

Orgoglio, culto dell’io, lingua senza controllo, poco rispetto verso gli altri più o meno hanno fatto per trent’anni contraltare ad un sentimento buono molto riservato. Vivevo decisamente molto lontano dall’umiltà e dalla semplicità. Era importante, per me, essere al centro, era importante vincere.

CONTINUA A LEGGERE
Leggi il seguito di questo post »

Legrottaglie:”Gesù vive”

legrottaglie_ges_vive1

TORINO – Durante la partita con l’Atalanta, il calciatore juventino di fede evangelica Nicola Legrottaglie segna una rete ed esulta mostrando al pubblico la maglia con la scritta “Gesù vive”.

«Volevo ricordare a tutti che Gesù vive, e non è una persona che sta nei presepi. Questo è il mio messaggio, e sono stato contento di averlo mostrato sotto Natale» ha spiegato Legrottaglie, che non perde un’occasione per raccontare la sua conversione, il suo incontro con Cristo e il cambiamento che ne è conseguito; «Cristo ha cambiato il mio modo di affrontare la vita, nelle cose positive ma soprattutto in quelle negative. Adesso ho un amico fedele a cui rivolgermi e ho un esempio davanti a me, Gesù» ha precisato in un’intervista raccolta da gli “Atleti di Cristo”, associazione di sportivi cristiani di cui il calciatore fa parte. [sr]

fonte: evangelici.net