il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Archivio per Attualità

un Onnipotente col sen­so dell’umorismo

Come si dice? Tentar non nuoce, è l’uomo ha sempre “tentato” 😉 semplicemente per non ammettere che all’origine di tutto c’è “un Dio”, che non è il dio del pane 😛

Leggete l’articolo.

La macchina del Big Bang si blocca.
Per una briciola di pane.

Il Collider del Cern

Gli americani dicono «the devil is in the details», il diavolo sta nei detta­gli. Ma anche Dio — diciamolo — non se la cava male, quando ci si mette. Il Large Hadron Collider (in italiano: grande colli­sore di adroni) è un acceleratore di parti­celle presso il Cern di Ginevra, il più grande e potente mai realizzato. Lungo 27 chilometri, costato 4,9 miliardi di eu­ro, dovrebbe provare l’esistenza del «bo­sone di Higgs», detto anche «la particella di Dio», che fornisce la massa alla mate­ria nell’universo e simula il Big Bang Be’, si è fermato: ci hanno tro­vato dentro mollica di pane. Nessuno sa come sia finita lì. Tecnicamente, essendo Ginevra nella Svizzera francese, si tratta­va di mollica di baguette. Duran­te l’ispezione si è scoperto che aveva messo fuori uso una delle unità esterne di raffreddamen­to che mantengono la tempera­tura a 1,9 gradi sopra lo zero as­soluto. Una portavoce del Cern ha detto:

Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Michael Jackson e la fede

dal blog: biblicamente di pj

«Ma davvero Michael Jackson si è convertito poco prima di morire?», ci hanno chiesto molti lettori.

La notizia, che rimbalza in queste ore attraverso i social network, parte da una dichiarazione su Facebook delle Mary Mary, nota formazione vocale USA, secondo cui Jackson, di recente, “avrebbe accettato Gesù nella sua vita”.

«L’altra sera – scrivevano le Mary Mary il 26 giugno – abbiamo ricevuto una buona notizia da Terri McFaddin-Solomon, che è una buona amica di Sandra Crouch. Tre settimane fa Sandra e Andre [Andrae Crouch, noto cantante gospel, ndr] hanno trascorso un po’ di tempo con Michael Jackson, che era loro amico. Michael chiese ad Andrè di suonare “It Won’t Be Long And We’ll Be Leaving Here” (Tra non molto ce ne andremo), poi Michael ha pregato con Sandra e Andre e ha accettato Cristo nel suo cuore».

Succede alla morte di ogni personaggio: a prescindere da quale sia stato il suo comportamento, la sua etica, la sua fede, a  qualche ora dalla dipartita negli ambienti cristiani comincia a circolare la notizia, più o meno fondata, sulla sua conversione.

Il racconto entusiastico delle Mary Mary è stato però smorzato dallo stesso Crouch, protagonista della vicenda insieme alla moglie Sandra.

«Andrae’ and Sandra – riferisce Crouch nel suo spazio su Facebook – hanno visitato Jackson in due occasioni negli ultimi due mesi, una volta presso lo studio di registrazione e poi, tre settimane fa, a casa sua. Michael chiese preghiera per una unzione dello Spirito Santo, e come potesse rendere la sua musica più “spirituale”, così Andrae e Sandra gli hanno spiegato il concetto di unzione e gli hanno parlato di Gesù».

«Voleva sapere – continua il racconto di Crouch – cosa fa sì che le mani si alzino, cosa ti fa “uscire da te stesso”, cosa dà spiritualità alla musica. Ha poi chiesto di ascoltare il suo brano preferito, e ha voluto cantarlo, così lo hanno cantato insieme, alzando le mani e Michael ha esclamato “È bellissimo!”».

Insomma, Michael ha sicuramente avuto un incontro con Andrae e Sandra, e stando ad Andrae «non ha rifiutato Gesù, o la preghiera»: anzi, chiosa il cantante, Jackson è stato contento di unirsi a loro in preghiera e, lui che non tocca mai nessuno, li ha presi per mano per cantare e pregare.

Un dato, questo, significativo ma non decisivo; e lo stesso Crouch riconosce che «Non c’è stata alcuna “preghiera di conversione”», come altre fonti accennavano.

Questo avveniva tre settimane prima che Michael Jackson morisse. Nessuno può sapere cosa sia successo nel cuore di Michael Jackson nelle sue ultime ore di vita, e quindi non possiamo dire una parola definitiva sulla posizione spirituale al termine della sua esistenza: né in positivo, né in negativo.

Vorremmo, ma non sta più a noi. E, in fondo, è molto meglio così.

Dio è brasiliano?

Come potevamo batterli? Questa domanda sorge spontanea, era una sfida impari, 1 contro una squadra intera!

FBL-WC2010-CONFED-USA-BRA-MATCH16Voi vi starete domandando “ma di cosa parla questo qui?”, la risposta è semplice, parlo di uomini che hanno preso posizione, che hanno scelto la direzione della loro vita, uomini che hanno scelto Gesù!
Domenica il Brasile ha vinto la Confederation Cup di calcio battendo gli Stati Uniti in rimonta da 2-0 a 2-3 e alla fine della partita erano in mezzo al campo tutti insieme, abbracciati, in ginocchio, a formare un cuore.
Il Brasile ha festeggiato con una preghiera a squarciagola, quasi urlata, in mezzo al campo, ringraziando Colui che ha permesso loro di vincere.

4126279714Il simbolo della partita è stato il capitano Lucio, che ha segnato il gol vittoria e non finiva più di ringraziare Dio mostrando a tutti una maglia con scritto “I love Jesus”.
Come potevamo noi batterli con il solo Legrottaglie? 😛
Questa scena è andata in mondo visione ed è stata una forte esempio di come in ogni momento della nostra vita sia importante ringraziare Dio per ogni cosa; quindi scegli Gesù, cambi tu, cambia il mondo….e vinci le partite! 😉

Stefano

link: gazzetta.it

Michael Jackson ha scelto Gesù 3 settimane fa

…così diceva una notizia trovata su Dasouth.com

michael-jackson3Alcuni suoi amici sono andati da lui tre settimane fa e hanno pregato per e con lui e pare che “il re del pop” abbia accettato “il Re dei re” 😀

“Last night we received some good news from Terri McFaddin-Solomon who is good friends with Sandra Crouch. Three weeks ago Sandra and Andre’ spent some time with their close friend, Michael Jackson. Michael asked Andre` to play, “It Won’t Be Long And We’ll Be Leaving Here.” Michael then prayed with Sandra and Andre and accepted Christ into his heart. Now he’s singing in the heavenly choir.! Our hearts rejoice!”

The Lord knows what he’s doing! PRAISE GOD!!!

Personaggio discusso, odiato, straamato, ha fatto parlare di sè in bene e in male, da sempre un mito anche se davanti alla morte senza Gesù nessuno rimane immortale.

Molti giudicheranno la veridicità della notizia perchè è la cosa più semplice da fare ma non siamo noi che dobbiamo dire se quello che è stato scritto è vero o no. Credo nel Dio dell’impossibile, in un Dio misericordioso che ama e che vuole che tutti (tutti!) scelgano Gesù!! 8)

Chissà.. magari un giorno rivedrò Micheal in cielo 😉

Prossima fermata Genova

Il 2 febbraio dovrebbe partire la campagna “Autobus senza Dio” a Genova.
Cosa possiamo fare?! Dimostrare a chi ci sta vicino che Dio esiste, usando magari meno parole e più fatti.

Credo nella potenza della preghiera, capace di cambiare la storia, perciò ricordiamoci di pregare in maniera particolare per “i mezzi di trasporto italiani” 😛

Anche sui bus di Genova “Dio non esiste”

La campagna dovrebbe iniziare il 4 febbraio, in molti stanno seguendo l’onda atea e aumentano le città con gli autobus “senza Dio”.
Cosa faremo noi? Cosa farai tu? Staremo a guardare o grideremo e faremo vedere al mondo che Dio esiste?
Ricordate: Efesini 6:12

bus_atei_genovaGENOVA – Si estende l’iniziativa degli slogan atei affissi sugli autobus: dopo l’Inghilterra, la Spagna e gli USA è prevista anche a Genova; sui bus del capoluogo ligure campeggerà la scritta “La cattiva notizia è che Dio non esiste. Quella buona è che non ne hai bisogno”.

Dopo il successo ottenuto dalla campagna pro-ateismo lanciata dalla British Humanist Association e inaugurata dallo scienziato Richard Dawkins, altre associazioni di atei hanno deciso di promuovere l’iniziativa in diversi Paesi, tra cui la Spagna e l’Italia.

Negli USA il motto ideato da Fred Edwords “Why believe in a god? Just be good for goodness’ sake” (Perché credere in dio? Sii buono per amore della bontà) spiccava sui mezzi di trasporto pubblico già a novembre dello scorso anno, invitando i passanti a considerare «la responsabilità – ha precisato Edwords – dell’uomo di condurre una vita con senso etico di autoregolamentazione senza teismo»; in Spagna, invece, l’Union de Ateos y Librepensadores de Cataluna ha ripreso lo stesso slogan inglese traducendolo in lingua spagnola: sui bus di Barcellona, e prossimamente a Madrid, Valencia, Zaragoza, Siviglia e a Bilbao, si legge Probablemente Dios no existe. Deja de preocuparte y disfruta de la vida”.

Gli evangelici spagnoli si sono mossi in anticipo, quando appena si intravedeva la possibilità che i bus atei circolassero anche nelle città della penisola iberica, e già dal 25 dicembre Paco Rubiales, pastore della chiesa evangelica “Centro Cristiano de Reunión” di Fuenlabrada nei pressi di Madrid, ha esposto sul bus 493 della società di trasporti Martin la scritta “Dios sí existe. Disfruta de la vida en Cristo”
(Dio esiste. Gusta la vita in Cristo)
.
leggi tutto l’articolo
fonte: evangelici.net

Preferisco la madonna?!

Buongiorno Boys&Girls 😀
e rieccoci con le nostre mitiche
News-NonSoloAttualità 😉
se cliccate sul banner qui sotto o nell’elenco delle rubriche nella terza colonna, troverete l’archivio di tutte le news, e potrete accedere all’archivio delle altre rubriche.

A londra gli autobus sponsorizzano l’inesistenza di Dio (forse) 😛 (ecco il post dedicato!)
A Genova vorrebbero fare lo stesso nonostante il “probabilmente” 😉 sono stati aperti addirittura gruppi in facebook contro questa pubblicità e in molti hanno preso posizione.

A Milano il problema invece non è se esiste o meno ma cosa preferisci! 😛 Questa è la foto inviataci da un utente molto affezionato che ha trovato un’adesivo bianco sotto quello giallo di ScegliGesu con su scritto:
“NO, GRAZIE! PREFERISCO LA MADONNA!”

madonna

1 Timoteo 2:5
Infatti c’è un solo Dio e anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo.

Sicuramente il commento era ironico o forse alcuni preferiscono davvero la madonna. 😉 bè, cmq la bibbia è chiara: l’unico che intercede per noi è Gesù. E’ grazie al suo sacrificio che possiamo rivolgerci a Dio direttamente!
Possiamo rivolgerci a Gesù senza l’aiuto di santi o santini, con semplicità, facendo parlare il nostro cuore e non delle preghiere a memoria.
E’ nella bibbia che potrai scoprire delle verità che ti renderanno libero! 😉
Se hai bisogno di un consiglio, un chiarimento o di una bibbia scrivimi a:
info@scegligesu.com