il BLOG di ScegliGesù.com

è il momento di prendere una posizione!

Archivio per Salmi

Salmo 27

Non aver paura di nulla e rialzati perchè hai un Dio più forte di quello che tu riesca ad immaginare o pensare.
Basta farsi troppe domande e chiederesi perchè e per come. Non devi capire ma credere. 😉

1 L’Eterno è la mia luce e la mia salvezza; di chi temerò? L’Eterno è la roccaforte della mia vita; di chi avrò paura?
2
Quando i malvagi, miei nemici ed avversari, mi hanno assalito per divorare la mia carne, essi stessi hanno vacillato e sono caduti.
3
Anche se si accampasse un esercito contro di me, il mio cuore non avrebbe paura; anche se scoppiasse una guerra contro di me, anche allora avrei fiducia.
4 Una cosa ho chiesto all’Eterno e quella cerco: di dimorare nella casa dell’Eterno tutti i giorni della mia vita, per contemplare la bellezza dell’Eterno e ammirare il suo tempio.

Leggi tutto il salmo 27 e chiedi a Dio di rendere la tua fede forte e ferma in Lui. 🙂

Annunci

Due uomini, due vie, due destini

Beato l’uomo che non cammina secondo il consiglio degli empi,
che non si ferma nella via dei peccatori;
né si siede in compagnia degli schernitori;
ma il cui diletto è nella legge del SIGNORE,
e su quella legge medita giorno e notte.
Egli sarà come un albero piantato vicino a ruscelli,
il quale dà il suo frutto nella sua stagione,
e il cui fogliame non appassisce;
e tutto quello che fa, prospererà.

Non così gli empi;
anzi son come pula che il vento disperde.
Perciò gli empi non reggeranno davanti al giudizio,
né i peccatori nell’assemblea dei giusti.
Poiché il SIGNORE conosce la via dei giusti,
ma la via degli empi conduce alla rovina.

Salmo 1

Salmo 121

Soccorso e protezione di Dio

1 Alzo gli occhi verso i monti…
Da dove mi verrà l’aiuto?
2 Il mio aiuto vien dal SIGNORE,
che ha fatto il cielo e la terra.
3 Egli non permetterà che il tuo piede vacilli;
colui che ti protegge non sonnecchierà.
4 Ecco, colui che protegge Israele
non sonnecchierà né dormirà.
5 Il SIGNORE è colui che ti protegge;
il SIGNORE è la tua ombra;
egli sta alla tua destra.
6 Di giorno il sole non ti colpirà,
né la luna di notte.
7 Il SIGNORE ti preserverà da ogni male;
egli proteggerà l’anima tua.
8 Il SIGNORE ti proteggerà,
quando esci e quando entri,
ora e sempre.

Salmo 8 sulla luna

Quand’io considero i tuoi cieli,
opera delle tue dita,
la luna e le stelle che tu hai disposte,
che cos’è l’uomo perché tu lo ricordi?
Il figlio dell’uomo perché te ne prenda cura?
(Salmo 8:3-4)

Quando Neil Armstrong ed Edward Aldrin approdarono nel 1969 per la prima volta nella storia sulla luna, mentre davanti ai loro occhi avevano quello che sicuramente doveva essere un maestoso panorama, sentirono nel cuore di scrivere le parole di questo Salmo proprio li, nelle sabbie lunari, quasi come a voler confermare quelle parole dopo averne squadrato il soggetto da un’altra prospettiva.

Ma chiaramente, anche senza bisogno di salire sulla luna tutti dovremmo fermarci un attimo, e considerare con il cuore spalancato la maestosità dell’universo e con essa, l’onnipotenza di Chi l’ha creato.

FERMATEVI E RIFLETTETE

Non vi viene voglia di conoscerlo???

Solo così potremo realizzare il suo smisurato amore per noi, e guardando quell’amore così grande, non possiamo fare altro che commuoverci, come il salmista, gli astronauti e tanti altre milioni di persone, e dire:

“che cos’è l’uomo perché tu lo ricordi?”

D.G.

Samo 73

1 Certo, Dio è buono verso Israele, verso quelli che son puri di cuore.
2 Ma quasi inciamparono i miei piedi; poco mancò che i miei passi non scivolassero.
3 Poiché invidiavo i prepotenti, vedendo la prosperità dei malvagi.
4 Poiché per loro non vi sono dolori, il loro corpo è sano e ben nutrito.
5 Non sono tribolati come gli altri mortali, né sono colpiti come gli altri uomini.
6 Perciò la superbia li adorna come una collana, la violenza li avvolge come un manto.
7 Gli occhi escono loro fuori dalle orbite per il grasso; dal cuor loro traboccano i cattivi pensieri.
8 Sbeffeggiano e malvagiamente progettano d’opprimere; parlano dall’alto in basso con arroganza.
9 Alzano la loro bocca fino al cielo, e la loro lingua percorre la terra.

10 Perciò il popolo si volge dalla loro parte, beve abbondantemente alla loro sorgente,
11 e dice: «Com’è possibile che Dio sappia ogni cosa, che vi sia conoscenza nell’Altissimo?»
12 Ecco, costoro sono empi; eppure, tranquilli sempre, essi accrescono le loro ricchezze.
13 Invano dunque ho purificato il mio cuore e ho lavato le mie mani nell’innocenza!
14 Poiché son colpito ogni giorno e il mio tormento si rinnova ogni mattina.
15 Se avessi detto: «Parlerò come loro», ecco, avrei tradito la stirpe dei tuoi figli.
16 Ho voluto riflettere per comprendere questo, ma la cosa mi è parsa molto ardua,
17 finché non sono entrato nel santuario di Dio, e non ho considerato la fine di costoro.
18 Certo, tu li metti in luoghi sdrucciolevoli, tu li fai cadere in rovina.
19 Come sono distrutti in un momento, portati via, consumati in circostanze orribili!
20 Come avviene d’un sogno quand’uno si sveglia, così tu, Signore, quando ti desterai, disprezzerai la loro vana apparenza.
21 Quando il mio cuore era amareggiato e io mi sentivo trafitto internamente,
22 ero insensato e senza intelligenza; io ero di fronte a te come una bestia.
23 Ma pure, io resto sempre con te; tu m’hai preso per la mano destra;
24 mi guiderai con il tuo consiglio e poi mi accoglierai nella gloria.
25 Chi ho io in cielo fuori di te? E sulla terra non desidero che te.
26 La mia carne e il mio cuore possono venir meno, ma Dio è la ròcca del mio cuore e la mia parte di eredità, in eterno.
27 Poiché, ecco, quelli che s’allontanano da te periranno; tu distruggi chiunque ti tradisce e ti abbandona.
28 Ma quanto a me, il mio bene è stare unito a Dio; io ho fatto del Signore, di Dio, il mio rifugio, per raccontare, o Dio, tutte le opere tue.

Salmo 86 – Dio è buono

1 Porgi orecchio, SIGNORE, e rispondimi, perché io sono povero e bisognoso.
2 Proteggi l’anima mia, perché ti amo . Dio mio, salva il tuo servo che confida in te!
3 Abbi pietà di me, Signore, perché io grido a te tutto il giorno.
4 Rallegra l’anima del tuo servo, perché a te, Signore, io elevo l’anima mia.
5 Poiché tu, o Signore, sei buono, pronto a perdonare, e misericordioso verso quanti t’invocano.
6 Porgi orecchio, SIGNORE, alla mia preghiera e sii attento alla voce delle mie suppliche.
7 Io t’invoco nel giorno della mia angustia, perché tu mi risponderai.
8 Non c’è nessuno pari a te fra gli dèi, o Signore, e non ci sono opere pari alle tue.
9 Tutte le nazioni che hai fatte verranno a prostrarsi davanti a te, Signore, e glorificheranno il tuo nome.
10 Poiché tu sei grande e operi meraviglie; tu solo sei Dio.
11 O SIGNORE, insegnami la tua via; io camminerò nella tua verità; unisci il mio cuore al timor del tuo nome.
12 Io ti loderò, Signore, Dio mio, con tutto il mio cuore, e glorificherò il tuo nome in eterno.
13 Perché grande è la tua bontà verso di me: tu hai salvato l’anima mia dal soggiorno dei morti.
14 O Dio, gente superba è insorta contro di me e una banda di violenti cerca l’anima mia, e non pongono te davanti agli occhi loro.
15 Ma tu, Signore, sei un Dio pietoso e misericordioso, lento all’ira e grande in bontà e in verità.
16 Volgiti a me, e abbi pietà di me; dà la tua forza al tuo servo e salva il figlio della tua serva.
17 Mostrami un segno del tuo favore! Così quelli che mi odiano si vergogneranno, vedendo che tu, SIGNORE, mi soccorri e mi consoli.

Rialzati!

ok, avrai anche sbagliato ma non è forte chi non sbaglia mai ma chi sbaglia e si rialza subito!
il diavolo vuole farti perdere tempo, vuole che ti piangi addosso, che ti autocommiseri mettendoti in testa che sei debole, non servi a nulla, che finora hai sbagliato tutto bla bla bla!

CERCA IN DIO LA FORZA
“la potenza di Dio si dimostra perfetta nella nostra debolezza!” 😀

parla con Dio e raccontagli quello che hai dentro, sforzati di aprire la bocca e parlare perchè il silenzio ci fa stare ancora più male.

SALMO 32:3-7

Finché ho taciuto, le mie ossa si consumavano,
tra i lamenti che facevo tutto il giorno. Poiché giorno e notte la tua mano si appesantiva su di me, il mio vigore inaridiva come per arsura d’estate.

Davanti a te ho ammesso il mio peccato, non ho taciuto la mia iniquità. Ho detto: «Confesserò le mie trasgressioni al SIGNORE», e tu hai perdonato l’iniquità del mio peccato.

Perciò ogni uomo pio t’invochi mentre puoi essere trovato; e qualora straripino le grandi acque, esse, per certo, non giungeranno fino a lui.

Tu sei il mio rifugio, tu mi proteggerai nelle avversità, tu mi circonderai di canti di liberazione.
………….

Non perdere altro tempo!
inizia a ringraziare Dio per il suo perdono e la Sua bontà e ricomincia a correre
! 😉

COMINCIA QUESTA SETTIMANA CON DIO E LASCIA CHE SIA LUI A GUIDARE OGNI COSA 🙂